“La musica è un occulto esercizio dell’anima nostra inconsapevole di numerare.”
Gottfried Wilhelm Leibniz

Curriculum

Curriculum Breve
Compositore, strumentista, ricercatore, nasce a Cagliari e inizia la carriera giovanissimo in gruppi di ricerca e recupero storico-critico della musica popolare. Nel 1977 fonda il gruppo Suonofficina che apre la musica tradizionale sarda a incontri e sperimentazioni con quelle di tutto il Mediterraneo. Tracce discografiche: Pingiada - Fonit Cetra ; Iandimironnai - Playgame Music .
Si specializza quindi nello studio dei ritmi del ballo, creando una tecnica che gli consente di applicare il linguaggio delle antiche “nodas” delle launeddas sulla mandola. Nel 1979 incontra la cantante Elena Ledda, con la quale condivide scelte e progetti che sfociano in una intensa e fruttuosa attività concertistica e discografica (Ammentos, 1979, Sonos, 1989, Incanti, 1994, Maremannu, 2000, Cantendi a Deus 2009, Làntias 2017).
Incontra sui palcoscenici di tutto il mondo i grandi protagonisti della cultura internazionale, anche attraverso una ricca attività nell’ambito della musica di scena. Compone musiche originali per i film “Venti di Jazz”, “Nel Paese di Eleonora”, “Filo di Seta”, “La Destinazione” e per le pellicole d'epoca “ Cainà”, “Cenere”, “Sonos 'e memoria”, “Fiorenzo Serra”; in ambito teatrale firma le musiche per gli spettacoli letterari “Cristiani di Allah”, “Mare Chiuso” ,“Cronache Italiane”, “Scavi Storie di miniera”, “Persiane Azzurre” e per quelli di danza “ Etnika”, “Danze dal Mare”, “Tango Dream” e “Transumare” ;
I suoi lavori discografici: “Cainà”, “A volte ritornano”, “Il colore del maestrale”, “Mare chiuso” con Maurizio Camardi, “Voglio un chilo di pane “ con Tama trio.
Da undici anni cura la direzione artistica della rassegna musicale itinerante “Mare e Miniere”.

Composer, instrumentalist, researcher, was born in Cagliari and began his career with young research groups for historical-critical recovery of popular music. In 1977 he founded the Suonofficina group that opens traditional Sardinian music to the entire Mediterranean sound. Records: Pingiada - Fonit Cetra; Iandimironnai - Playgame Music.
He then specialized in the study of dance rhythms, creating a technique that allows him to apply the language of the ancient "nodas" of launeddas on the mandola. In 1979 he met the singer Elena Ledda, with whom he shared ideas and projects that gave birth to an intense and rich artistic activity (Ammentos, 1979, Sonos, 1989, Incanti, 1994, Maremannu, 2000, Cantendi at Deus 2009, Làntias 2017 ).
He met the great protagonists of international culture on the stages all around the world. He composed original music for the "Venti di Jazz", "In the Country of Eleonora", "Filo di Seta", "La Destinazione" and for films "Cainà", "Cenere", "Sonos' e memoria" , "Fiorenzo Serra"; Also for the theatre "Cristiani di Allah", "Mare Chiuso", "Cronache Italiane", "Scavi Storie di mine", "Persiane Azzurre" and obviously for dance "Etnika", "Danze dal Mare "," Tango Dream "and" Transumare ";
His recording works: "Cainà", "Sometimes they return", "The color of the mistral", "Mare chiuso" with Maurizio Camardi, "I want a kilo of bread" with Tama trio.
For eleven years he has been the artistic director of the itinerant music festival "Mare e Miniere".


Curriculum completo

Inizia la sua carriera giovanissimo leader della formazione cagliaritana “Nuova Generazione”, gruppo di ricerca e recupero storico e critico della musica popolare.

Nel 1977 fonda il gruppo Suonofficina che rivolge la sua attenzione alla musica sarda e mediterranea.
Il suo interesse si rivolge allo studio dei ritmi del ballo creando una tecnica che gli permette di applicare il linguaggio delle antiche “nodas” delle launeddas sulla mandola.

Dopo l'esordio discografico con “Pingiada” Fonit Cetra 1979 -  che viene accolto favorevolmente dalla critica e dal pubblico “Suonofficina” inizia un intensa attività concertistica che non gli impedisce di avviare una serie di collaborazioni con: 
Maria Carta in vari concerti in Italia e Svizzera e nel disco Umbras  "Polydor 1980", 
Mauro Pagani e Alia Musica   nel disco : musica iberica del XIII secolo  "Polygram 1981;  e Piero Marras nel disco Stazzi Uniti EMI 1982 .

Nel 1987 partecipa a “Italian project” di Enrico Rava presentato al teatro dell’Opera di Berlino.
Nel 1988 è aurore della produzione di Teatro musicale "Far Away Wave", realizzata ed eseguita in Australia in occasione dei festeggiamenti del Bicentenario.

Nel 1979 l'incontro con la cantante Elena Ledda con la quale condividerà scelte e progetti che sfoceranno in una intensa e fruttuosa attività concertistica e discografica:


1979 Ammentos - Durium,
1980 Suonofficina  Iandimironnai Key Records,
1984  Is Arrosas   Playgame music, Key Records. 
1988 Sonos  Playgame Music (Italia) Vollton Musikverlag (Germania)
1989, Incanti - Silex (Francia) Felmay (Italia) –
2000 Maremannu - Vollton Musikverlag (Germania) Felmay (Italia) – 
2005 Amargura marocco music  –
2008 Live at jazz in Sardegna sard music –
2009 Cantende a Deus sard music

Nel 1985 compone le musiche per il film prodotto dalla RAI “Nel Paese di Eleonora” con la regia di Roberto Olla.
Nel 1995 per la Cineteca Sarda-Società Umanitaria in collaborazione con la Cineteca del Friuli compone le musiche per la riedizione del film di Gennaro Righelli “Cainà” (1922).
Nel 1995 partecipa ed è coautore delle musiche dirette da Paolo Fresu del film, presentato alla Biennale di Venezia: "Sonos de Memoria" film di montaggio con la regia di Gianfranco Cabiddu (Istituto Luce).
Nel 1996, sempre per la Cineteca Sarda-Società Umanitaria, compone le musiche per la riedizione del film con Eleonora Duse “Cenere”
1999 compone le musiche per l’originale radiofonico di Mariangela Sedda “Ti abbraccio forte forte” prodotto da “RAI International”.
Dal 2000 partecipa allo spettacolo teatrale musicale del Teatro Manzoni di Pistoia "Acqua, foco, vento son tre cose che fan spavento" direzione musicale di Riccardo Tesi regia di Angelo Savelli.

Nel 2002 scrive e realizza le musiche per il Film di Piero Sanna “La Destinazione” e per il film “Venti di jazz” della PCM di Roma.
Nello stesso anno partecipa alla produzione discografica e teatrale di Antonio Placer "Pan de Harapo" (produzione Teatro di Grenoble).

Nel 2004 Scrive a quattro mani con Gavino Murgia la colonna sonora del progetto audio video dedicato a Fiorenzo Serra “ L’Ultimo pugno di terra”.
Sempre in questo anno scrive le musiche per il testo teatrale di Mariangela Sedda “Scavi – Storie di Miniera”.

Nel 2006 scrive le musiche per il cortometraggio "Filo di Seta" regia di Paolo Fondato.
Nel 2007 presenta la produzione “Visioni di Sardegna” progetto con la regia di Rodolfo Roberti costruito attorno alle pellicole, restaurate dalla Cineteca Italiana, relative a quattro film curati da Gavino Gabriel nel 1930.

Premio Maria Carta 2007.

Nel 2007 la produzione di danza “Etnika” musiche di Mauro Palmas eseguite dal vivo coreografie di Mvula Sungani e corpo di ballo CRDL con Emanuela Bianchini spettacolo che verrà rappresentato in molte città italiane ed europee
Nel 2008 scrive le musiche, assieme a Maurizio Camardi, della colonna sonora del romanzo "Cristiani di Allah” di Massimo Carlotto edizioni EO.
Nel 2010 il progetto anche discografico con Maurizio Camardi “Mare chiuso”
Nel 2010 la produzione di danza “Danze dal Mare ” musiche di Mauro Palmas eseguite dal vivo coreografie di Mvula Sungani e corpo di ballo CRDL con Emanuela Bianchini
Nel 2011 il progetto discografico e concertistico “il colore del maestrale”
Nel 2011 la produzione Kalelov Caminando con Massimo Carlotto e Atonia Arslan musiche di Mauro Palmas e Maurizio Camardi
Nel 2015 con Nando Citarella e Pietro Cernuto progetto discografico e concertistico TAMA TRIO “ Voglio un chilo di pane” -

La sua attività lo porta a collaborare con artisti di varia provenienza ed estrazione:
Don Cherry, Lester Bowie, Enrico Rava, Paolo Fresu, Antonello Salis, Noa, Gabriele Mirabassi, Antonio Placer, Rita Marcotulli, Lucilla Galeazzi, Amelia Muge, Mauro Pagani, Andrea Parodi, Famadou Don Moye, Luigi Lai, Carlo Rizzo, Steve Swallow, Paolo Bellinati, Danilo Terenzi, Max Gazze, Fodè Youla, Paola Turci, Lino Cannavacciuolo, Peppe Barra, Ginevra Di Marco, Nando Citarella, Pietro Cernuto, Maurizio Camardi, Antonia Arslan, Massimo Carlotto. Mvula Sungani, Francesca La Cava, Raffaele Paganini, Marcello Peghin, Riccardo Lay, Emanuela Bianchini



Direzioni Artistiche:
Collaborazione con il festival "Suoni della Memoria" Teatro Massimo di Cagliari 1981
Dal 1992 al 1995 è direttore artistico del festival "Il Mare e dintorni"
Dal 2007 al 2019 direttore artistico della rassegna “mare e miniere”
 
Programmi Radiofonici:
Dal 1984 al 1987 a collaborato alla realizzazione e condotto in studio i seguenti programmi per la sede regionale della RAI:
Musica per la Sardegna
La società della Cometa
A s’urtimu
 
Colonne sonore:
Nel 1985 compone le musiche per il film prodotto dal Centro di Produzione RAI "Nel Paese di Eleonora" regia di Roberto Olla.
Nel 1995 per la Cineteca Sarda-Società Umanitaria in collaborazione con la Cineteca del Friuli. ha composto le musiche per la riedizione del film di Gennaro Righelli "Cainà ovvero la Figlia dell'isola" 1922.
Nel 1995 partecipa ed è coautore delle musiche dirette da Paolo Fresu del film, presentato alla Biennale di Venezia: "Sonos de Memoria" film di montaggio con la regia di Gianfranco Cabiddu (Istituto Luce).
Nel 1996, sempre per la Cineteca Sarda-Società Umanitaria, compone le musiche per la riedizione del film con Eleonora Duse: "Cenere" (1916).
Nel 1999 compone le musiche per l'originale radiofonico di Mariangela SEDDA "Ti abbraccio forte forte" - RAI International.
Nel 2002 scrive e realizza le musiche per il film di Piero Sanna "La Destinazione" produzione Ipotesi cinema SIRE, Distribuzione MIKADO.
Nello stesso anno scrive e realizza le musiche per il film "Venti di jazz" regia di Rodolfo Roberti produzione PCM di Roma.
Nel 2004 scrittura a Quattro Mani con Gavino Murgia della riedizione del film "L’ultimo pugno di Terra" di Fiorenzo Serra.
 
Produzioni di Teatro e Musica:
Nel 1987 ha partecipato a "Italian project", produzione originale del trombettista Enrico Rava presentata al Teatro dell'Opera di Berlino.
Nello stesso anno, dopo Suonofficina, fonda assieme ad Elena Ledda Sonos, una formazione aperta che si avvale della collaborazione di musicisti provenienti dall'area del Jazz come Riccardo Lay, Pietro Sala, Sandro Satta, Paolo Della Porta con i quali dal 1987 al 1990 effettua numerose Tournée in Europa, Stati Uniti.
Dal 1994 collabora in Francia con la produzione teatrale musicale "I canti di Eolo".
Nel 1998 partecipa alla produzione francese "Terras de Canto".
Dal 2000 partecipa allo spettacolo teatrale musicale del Teatro Manzoni di Pistoia "Acqua, foco, vento son tre cose che fan spavento" direzione musicale di Riccardo Tesi regia di Angelo Savelli.
Nel 2001 scrive le musiche per una "Sacra Rappresentazione" regia Di Tony Casalinga messa in scena dalla Cooperativa Teatro Sardegna.
Nel 2002 scrive le musiche per "L'Esilio dei re" di Mariangela Sedda con la regia di Andrea Dosio messo in scena dalla Cooperativa Teatro di Sardegna.
Dal 2002 partecipa alla produzione discografica e teatrale di Antonio Placer "Pan de Harapo" (produzione Teatro di Grenoble).
 
Produzioni Musicali di Mauro Palmas:
Nel 1984 la produzione "Ai confini tra Sardegna e Jazz" presentato al festival jazz di Zurigo.
Nel 1988 è autore della produzione di Teatro musicale "Far Away Wave", realizzata ed eseguita in Australia in occasione dei festeggiamenti del Bicentenario.
Nel 1998 cura il progetto discografico, gli arrangiamenti e la produzione teatrale "A volte ritornano" presentato al Teatro Comunale di Cagliari il 2 e 3 maggio.
Nel 2004 "Scavi Storie di miniera" da un testo di Mariangela Sedda.
Nel 2005 "Cristiani di Allah - storie di pirati e di corsari" con Massimo Carlotto e Maurizio Camardi.
 

Didascalia